19.5 C
Roma
sabato 23 Ottobre 2021
- Advertisement -

Orionis: la nuova app per le startup. Intervista all’inventore Simone De Luca

Simone De Luca nasce a Napoli, ha una laurea in Ingegneria Aerospaziale, un MBA presso la Luiss Business School ed un Executive Education presso la SDA Bocconi. Vive da diversi anni a Firenze e vanta un’esperienza decennale nelle vendite e nel project management, ricoprendo ruoli manageriali per diverse multinazionali. È l’ideatore di una nuova e innovativa app dal nome Orionis.

 

Parliamo di Orionis. Parlaci di questa app, quali sono le sue funzioni e il suo scopo?

Orionis è un’applicazione pensata per freelancer, manager, recruiter, investitori e per chi lavora per una startup/PMI o per chi vorrebbe lavorarci.

Pensiamo ad esempio alle startup. Queste hanno una velocità di nascita, crescita e sviluppo ben diversa dalle normali attività imprenditoriali. Sono delle realtà estremamente dinamiche ed hanno il bisogno di poter comunicare globalmente e rapidamente tutte le loro evoluzioni di business. Ad esempio, le startup iscritte alla nostra applicazione possono dinamicamente aggiornare il proprio progetto e comunicarlo istantaneamente al proprio networking.

Inoltre, l’avvento del Covid ha cambiato le regole del gioco per le PMI. Oggi è indispensabile avere una propria presenza digitale e comunicare istantaneamente con il proprio business networking.

Continuando, gli investitori quali ad esempio i business angels e/o i fondi di private equity non possono basare le loro scelte d’investimento su dei business plan statici. Necessitano quindi un monitoraggio dinamico sull’evoluzione dei singoli progetti, una ricerca geolocalizzata che permetta facilmente di trovare la startup in crescita nel breve periodo.

Ad esempio, gli investitori iscritti possono cercare per industry (settore) di riferimento e geolocalizzare la ricerca, seguendo dinamicamente le startup potenzialmente interessanti.

Infine, nella nostra applicazione troviamo la categoria dei professionals, quali ad esempio i freelance o manager d’azienda che cercano occasioni di networking o di crescita professionale.

Diciamo quindi in sintesi che lo scopo di Orionis è quello di soddisfare tutti questi bisogni e di diventare il primo punto di riferimento per l’ecosistema delle startup.

Ovviamente, tra le varie funzioni prevede una sezione di domanda ed offerta di lavoro.

 

È una app pensata per l’Italia o anche per l’estero?

Ritengo che l’ecosistema delle startup così come da me interpretato e tradotto a mezzo della mia applicazione Orionis si avvalga del cosiddetto “effetto farfalla” come regola guida, che recita “il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo”.

Di conseguenza Orionis, attraverso le sue funzioni, può scovare le cosiddette “unicorno” (startup dal valore di 1 miliardo di dollari) della porta accanto oppure volare istantaneamente oltreoceano per trovare la nuova “Facebook” della Silicon Valley.

E tutto questo concetto è applicabile anche per migliorare il networking tra utenti.

 

Quando e com’è nata l’idea di sviluppare questa app?

L’idea di sviluppare Orionis è nata circa un anno fa, mentre ero in volo verso Parigi e sentii per caso qualche stralcio di conversazione telefonica tra un uomo di affari e probabilmente una startup. Il business man in questione chiedeva ai suoi interlocutori di mandargli il business plan in modo che potesse valutare il loro progetto per poi effettuare qualche tipo d’investimento a riguardo.

Fu allora che mi resi effettivamente conto che un business plan era ed è tutt’ora per me qualcosa di statico, una “fotografia amarcord” non al passo con i tempi, che non può rappresentare il dinamismo di una startup e coglierne tutte le sue sfaccettature.

Perché hai scelto di chiamarla “Orionis”?

Orionis è il nome della costellazione di Orione. La costellazione più conosciuta, con le stelle più brillanti del cielo ed è la più facile da riconoscere. Il suo è quindi un ruolo guida.

 

Una domanda che sicuramente incuriosisce molti: come si crea una app? Quali sono i passaggi e quanto tempo ci vuole? Hai fatto tutto da solo?

Creare un’applicazione non è qualcosa di difficile, il tutto dipende dal progetto che c’è dietro.

Il driver è l’idea che c’è a monte.Poi per buttar giù il progetto è necessario capire bene i bisogni e come questi siano soddisfatti dell’applicazione che si vuole creare.

Il “time to market” credo sia abbastanza variabile, dipende da molteplici fattori quali il team di progetto, la complessità del progetto stesso, la strategia di marketing.

Orionis ha dietro un team di persone. Attualmente abbiamo una business unit di software/hardware development internazionale ed una business unit di social media management in Italia tra Firenze e Milano.

 

Quali saranno i prossimi sviluppi per la diffusione di Orionis?

C’è una intervista storica in cui un giornalista chiede a Maradona ancora bambino quali siano i suoi sogni. Maradona risponde: “i miei sogni sono due. Il primo è giocare ai mondiali ed il secondo è vincerli”.

Orionis ha due obiettivi. Il primo è entrare nell’ecosistema delle startup ed il secondo è diventare “la guida” di questo ecosistema.

 

Riferimenti:

www.orionisapp.com

info@orionisapp.com


A cura di Samuele Nannoni

Samuele Nannoni
Sono nato nel 1993 a Firenze, dove vivo tutt'ora. Appassionato di viaggi, lingue e politica, mi sono laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche a Forlì - Università di Bologna. Fino all'avvento del covid, ho lavorato del campo dell'organizzazione eventi. Qui su TomorrowNews mi occupo soprattutto di politica, democrazia e interviste. Dal 2018 sono il coordinatore di ODERAL - Organizzazione per la Democrazia Rappresentativa Aleatoria (www.oderal.org); l'unica organizzazione italiana dedicata allo studio e alla promozione del sorteggio come pratica democratica per la composizione di organi collegiali deliberativi. Dal 2020 sono anche tesoriere dell'associazione PoliticiPerCaso (www.politicipercaso.it), che mira a introdurre le Assemblee dei Cittadini estratti a sorte in Italia con una legge di iniziativa popolare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -
- Advertisement -

Articoli Correlati

- Advertisement -